PVU 2018

Video Paolo Giani, Testo Dario Tagliabue alias Captain Fantastic

Solitario in sella al mio “bucefalo” fedelissimo ed amatissimo Dyna Street Bob, mi aggiravo per i colli piacentini una magnifica domenica di Prima Vera Estate. Solitario perché come nella miglior tradizione di ogni classica che si rispetti, avevo deciso di “andare in fuga” e prendermi una ventina di minuti di vantaggio dal gruppone che arrivava dietro a velocità moderata, ma inesorabile. Da Castell’Arquato procedendo verso Bacedasco Alto e poi Basso per raggiungere il “set fotografico” che avevo selezionato dopo un’attenta visura del percorso su Google Earth oltre a qualche dritta avuta dai nostri Road Captain.

Sinceramente avevo solo sentito parlare dei colli piacentini, ma non avevo ancora avuto l’occasione, per assaporarne l’incantevole bellezza in diretta come stavo facendo in questo momento. Raggiunto il luogo prescelto e preparata la reflex, attendevo osservando attentamente queste dolci colline coltivate a vite, nella più totale pace e tranquillità, solo qualche auto, di tanto in tanto, con andatura lenta scorreva su questo tratto di strada che porta verso lo spettacolare Castello di Vigoleno. Passano i minuti. Ora capisco perché il “rombo” delle Harley Davidson è un marchio “registrato”, piano piano dal nulla, sento crescere questa musica, prodotta da quasi duecento fantastiche Harley. All’inizio sembra solo una vibrazione, poi, lentamente diventa musica, vera e propria musica per le orecchie.

Poi arrivano loro, il mio gruppone, scarichi cromati, giacche di pelle borchiate, capelli al vento (per chi ha ancora la fortuna di averli) e un rombo che ora diventa assordante e copre ogni altra frequenza udibile all’orecchio umano. Non serve troppa fantasia per immaginare le vie leggendarie come la mitica Route 66 o come l’autostrada californiana di Big Sur, frequentata da Jack Kerouac e Henry Miller, ma in fondo mi dico, cosa abbiamo da invidiare, con le nostre spettacolari strade italiane, percorsi che parlano e trasudano storia e bellezza da millenni.

Faccio il mio lavoro, scatto a ripetizione e mi godo questo interminabile serpentone di bikers e ladies of Harley snocciolarsi dalla serie di tornanti che ho di fronte, che spettacolo stupendo!!! Due auto sopraggiunte dopo il passaggio di tutto il gruppo accostano per chiedermi informazioni. Senza tanti giri di parole aggiungono......complimenti veramente ragazzi, non ci era mai capitato di vedere uno spettacolo del genere come quello che avete regalato oggi con il vostro passaggio. Un po’ mi emoziono e ringrazio di cuore…….e va bene così…senza parole.

BACK TO STORIES